dom 23 Nov 2008 Scritto da Pierinux 1 COMMENTO

Carissimi come va? Ho fatto il proposito di inviare a chi lo gradisce una breve lettera settimanale, espediente per comunicare con le tante persone amiche. La lettera, come conviene, avrà solo pensieri esposti in modo succinto, quasi dei cenni. Offrirà una breve testimoniaza dal Vangelo della domenica, informazioni sui ritiri, testimonianze ecc. Eccovi la prima lettera.

dal Vangelo di Matteo 3,1-12

Giovanni, il precursore di Gesù, ai Giudei che si vantavano di essere discendenti di Abramo, gridò: “Fate dunque frutti degni di conversione, e non dite in cuor vostro: Abbiamo Abramo per padre!…”. Raccomandazione attualissima per noi! Viviamo nell’epoca del virtuale: io posso stare ore e ore davanti al video giochi, inseguendo una macchina che corre ai 200 all’ora, mentre di fatto sono fermo. E’ scritto all’inizio della Bibbia che il serpente cercherà di mordere il calcagno di Adamo, cosicché l’uomo non tocchi terra e galleggi nel virtuale. Anche la solidità delle banche mondiali era virtuale. Oggi l’atto di fede più attuale è portare frutti concreti che cambiano le situazioni. Il contrario della fede è la rassegnazione e la fuga nelle emozioni, partendo da quelle religiose. “Fate dunque frutti degni di conversione…”.

eventi

Nagasaki, 24 nov. lunedì: vengono beatificati 188 martiri cristiani (1600-1640), fra cui 4 sacerdoti e 184 laici, fra cui alcune famiglie al completo. La loro storia è commovente: gente del popolo che preferì morire piuttosto che mercificare le proprie convinzioni interiori. Era la prima volta in Giappone che gente del popolo trasgrediva la norma indiscussa che la libertà personale non deve mai sporgersi oltre il sistema; e il sistema d’allora era lo shogunato. Uno di questi martiri è Petro Kibe. Fu trasportato in alto mare e abbandonato su una piccola barca, dato che non poteva essere decapitato perché del rango dei samurai. Colle mani remò fino a raggiungere la Cina. Quindi su una nave raggiunse l’India, da dove a piedi pellegrinò a Gerusalemme e a Roma. Ordinato sacerdote nel 1622, rientrò in Giappone dove per una decina d’anni visitava e confortava i cristiani nascosti per evitare la persecuzione. Finché un giorno fu tradito e messo a morte

incontri

Sabato 29 nov. nella nostra chiesa in piazza Duomo n. 20, alle 15.30 la corale CORO – AKI venuta dal Giappone canterà canzoni tradizionali giapponesi. L’ingresso è libero. Una bella occasione per gustare la delicatezza e la spontaneità del canto orientale. Passa parola e vieni con amici.

ritiri

  • lunedì ore 19.00-21.00 breve ritiro a Parma presso Missionari Saveriani V.le S.Martino 8 coordina Claudio Tel 335.275627.
  • Sto facendo di tutto affinché sabato 29 nov. dalle 09.00 alle 12.00 sia possibile tenere il primo ritiro Vangelo e Zen nella nuova sede di Desio. Chi desidera venire, mi contatti

Tel 02.50552267/338.1011101

p. Luciano

Nessun tag per questo post.
categorie: lettere

Un commento

  1. nando.atram ha detto:

    Vorrei solo esprimere il piacere di questa modalità di comunicazione, in quanto sento la lettera come un’ attenzione particolare per chi non è, per varie ragioni, nella possibilità di partecipare attivamente alle iniziative proposte. Un grazie quindi di cuore.

Lascia una risposta

Devi essere autenticato per aggiungere un commento.

Chi siamo

VANGELO E ZEN - associazione culturale
Luciano Mazzocchi sx via Achille Grandi, 41 20832 - DESIO MB T. 0362.300350/338.1011101
E' una comunità di dialogo fra cristianesimo e buddismo che si fonda sulla certezza che il valore custodito dallo Zen e il valore annunciato dal Vangelo si illuminano e si ravvivano a vicenda, senza pregiudizi.

Webmaster: piero@vangeloezen.org

Cliccare per vedere come arrivare alla sede della comunità.

Commenti recenti