ven 1 Giu 2012 Scritto da Pierinux AGGIUNGI COMMENTO

Con sentimenti e opere di vicinanza ai terremotati dell’Emilia, ci apprestiamo all’estate imminente, già efficacemente preannunciato da queste giornate calde. A giorni a Milano si celebra un congresso della Chiesa cattolica sulla famiglia: lavoro e festa! La piccola cappellania giapponese ha allestito una mostra in cui espone alcuni oggetti e segni delle famiglie di Cristiani nascosti, molto interessanti sia umanamente che nella fede. A ciascuno l’invito ad accedere alla Chiesa di Santa Maria Annunciata P.zza Duomo 18. Vedere i giorni e gli orari di apertura. La mostra rimane aperta dallle 10.00 alle 20.00. Come lettera vi invio il testo del volantino che distribuiamo alla mostra.
Grazie e auguri. p. Luciano

KAKURE KIRISHITAN i cristiani nascosti

Maria Kannon

Il 15 agosto 1549, festa di Maria assunta in cielo, il missionario cattolico Francesco Saverio approdò a Kagoshima, primo occidentale a dimorare nel Paese del Sol Levante. Seguirono altri missionari: alla fine del secolo i cattolici erano circa 300 mila e sulle isole giapponesi furono erette molte chiese nello stile locale.

1597, lo shogun Hideyoshi per motivi politici ordinò la prima persecuzione. A Nagasaki il martirio dei primi 26 martiri giapponesi, di cui celebriamo la memoria liturgica il 6 febbraio.

1614, lo shogun Tokugawa ordina l’eliminazione di ogni presenza cristiana. Per scoprire i cristiani rimasti fu escogitato il controllo detto fumie: periodicamente gli adulti di un villaggio dovevano calpestare l’immagine di Cristo o di Maria, come segno di abiura. Chi non calpestava era messo a morte. La vigilia del controllo fumie i cristiani pregavano Maria di proteggere i loro figli, destinati a restare senza genitori. Si dice che Maria apparve e disse loro: Domani calpestate pure la mia immagine, perché io sono madre che sostiene il vostro cammino e voglio che i bambini crescano coi loro genitori. Così i cristiani calpestarono e sopravvissero. Passarono 259 anni senza chiese né sacerdoti. I genitori battezzavano i bambini e di notte in segreto pregavano e parlavano di Cristo e di Maria. Per eludere il controllo della persecuzione, si costruirono l’immagine di Maria nella sembianza di Kannon, il Budda dall’aspetto femminile. Alcuni particolari, come una croce sul retro oppure un ciuffetto di capelli che sporgeva dal risvolto del kimono, rivelava agli altri cristiani che era l’immagine di Maria.

1865. Il Giappone riapre agli stranieri. Il missionario francese p. Petijean costruisce nel porto di Nagasaki una chiesa in legno, oggi assurta a monumento nazionale. Di notte un gruppo di giapponesi fa visita alla chiesa e chiede al missionario se avesse l’immagine di Maria. Il missionario, sorpreso, presenta una statua portata dalla Francia. Il gruppo si prostra e prega: “Ave Maria, guracia purena…”. Pregarono l’Ave Maria in un latino giapponesizzato, trasmessa durante la lunga persecuzione. Così furono scoperti più di 20 mila kakure kirishitan, cristiani nascosti.

L’esempio dei kakure kirishitan trasmette un insegnamento prezioso alle famiglie cristiane di oggi. Testimonia, infatti, quanto è forte la famiglia unita nella fede. Le situazioni socio politiche possono essere negative, o anche avverse; ma la famiglia che si riunisce a pregare assieme conserva la sua libertà, la sua dignità, il suo calore. L’esempio dei kakure kirishita è anche una proposta. Eccola: in ogni casa dedicare uno spazio al silenzio e alla preghiera. Come in ogni casa c’è il luogo per il pasto, per il riposo, per l’igiene, per lo studio, così ci sia il luogo riservato alla spiritualità.

L’altarino famigliare qui esposto è stato costruito da un falegname della Brianza, sul modello degli altarini famigliari in uso oggi nella famiglie cattoliche giapponesi.

Vuoi collocarne uno nella tua casa? Se lo vuoi, è possibile. Parliamone!

Volantino Cristiani Nascosti

Volantino Kakure Kirishitan


隠れキリシタン

1549 年 8 月 15 日、聖母被昇天祭の日にフラ ンシスコ・ザビエル神父が鹿児島に上陸して 以降、キリストの信仰を抱く日本人は著しく 増加した。

現在日本には多くの教会が存在し、信徒数は 数十万人を超える。

1597 年 2 月 5 日、豊臣秀吉の命により、26 聖人が長崎で殉教した。

1614 年徳川秀忠によってキリスト教禁止令が 発令された。

1865 年長崎に大浦天主堂が建設された。

3 月 17 日、浦上の隠れキリシタンたちが大浦 天主堂を訪れ、カトリック信仰を告白した。 隠れキリシタンが発見された。

1873 年明治天皇によって禁教令が解かれた。

隠れキリシタンは、259 年間にわたって、司 祭も教会もない厳しい弾圧制度の中で、代々 キリストの信仰を守り伝えた。夜、戸締りを した後、十字架と聖母像、聖書、そして祈り の書いた板の断片を取り出し、信仰による和 合を楽しんだ。迫害者の目を避けるために、 観音様になぞらえる聖母マリア像を作った。
踏み絵の取調べの際、聖母マリアに祈りを上 げた信徒たちは、聖母のお告げを受けて命を 救うために絵を踏んだ。「聖母に身を委ねて 踏む」と。

アヴェマリア すべての家族に信仰による和合の心が 与えられますようにお祈りください。

Nessun tag per questo post.

Lascia una risposta

Devi essere autenticato per aggiungere un commento.

Chi siamo

VANGELO E ZEN - associazione culturale
Luciano Mazzocchi sx via Achille Grandi, 41 20832 - DESIO MB T. 0362.300350/338.1011101
E' una comunità di dialogo fra cristianesimo e buddismo che si fonda sulla certezza che il valore custodito dallo Zen e il valore annunciato dal Vangelo si illuminano e si ravvivano a vicenda, senza pregiudizi.

Webmaster: piero@vangeloezen.org

Cliccare per vedere come arrivare alla sede della comunità.

Commenti recenti