Gio 3 Set 2020 Scritto da Pierinux AGGIUNGI COMMENTO

Per tutti i viventi il sopraggiungere dell’autunno significa cambiamento e migrazione. Per i nostri fanciulli, adolescenti e giovani significa ritornare alla propria scuola, dove re-incontrare amici e insegnanti.  A tutti gli studenti serenità e vigore; a tutti gli operatori scolastici il sorriso sul volto.

 Un anno unico: quest’anno

Rivolgo un saluto fraterno a tutti coloro che ogni giorno amano sostare un tempo per consegnare al silenzio dello Zazen le vicende convulse della vita e, quindi, ascoltare il Vangelo di Gesù che risveglia all’impegno della speranza. Ogni cambiamento comporta concentramento e quindi slancio. Questo messaggio non vi trasmette una ulteriore lettera di condivisione di vita, ma piuttosto vuole presentarvi la programmazione del nuovo anno settembre 2020 – agosto 2021. La situazione covid (post covid) a tutti chiede essenzialità e snellezza. Chiede, dopo tutto, di fare meno cose, ma con maggiore attenzione e profondità. Nel programma di quest’anno non figura alcun accenno su ritiri con molti partecipanti in città lontane come è stato consuetudine finora. Nemmeno un accenno al corso annuale tramite iscrizione. Quest’anno è il tempo di ascoltare in silenzio e lasciarci suggerire dalla realtà il passo da compiere. Sarà un anno di vero Zazen e di vero Vangelo.

In cambio pare che quest’anno ci chieda, senz’altro lo chiede al sottoscritto, di dare tempo, cura, attenzione, pazienza ai momenti feriali di Zazen e di Vangelo che si terranno in questa sede di Via Palermo 11, Milano. L’inattesa visita del covid è un richiamo – soprattutto per il sottoscritto – a sostare, attendere, condividere, ascoltare, pregare con chi verrà a citofonare alle 07,00 del mattino per lo Zazen e il Vangelo nei giorni di lunedì, martedì, mercoledì. Iniziare la settimana lavorativa o la giornata insieme (07,00 – 08,00), in silenzio, in ascolto, pregando! Attendo molti, attendo i giovani. Anche uno solo è molti. Alla sera l’orario della mia pratica di Zazen e Vangelo è alquanto scomoda: 20,30 – 21,10. Ma possiamo sempre praticare a distanza, uniti nello spirito! Il venerdì l’orario dello Zazen e ascolto del Vangelo a conclusione della settimana lavorativa è: 18,00 – 19,00.

Sarà una fruttuosa mattinata quella del ritiro del sabato. Inizierà con lo Zazen dell’alba, ore 07,00, seguita dall’ascolto del Vangelo dell’aurora. Chi ha impegni mattutini casalinghi, si può aggiungere dalle 09,00. Seguirà un tempo di studio sullo Zen (quest’anno il testo: “La pratica dello Zazen), quindi 2 sedute di Zazen con una camminata intermedia. Alle 11,00 ascolto dl Vangelo nella sua forma più piena: l’Eucaristia, e a seguire un tempo personale di approfondimento. La biblioteca è a disposizione. Condiviso il pranzo, si può rimanere con un programma personalizzato. Per i pasti e altre spese si chiede un’offerta in forma libera.

Auguri a Riccardo (cell 340.4530303) e a Francesca (cell. 329.2244666) che intendono attuare la proposta di alcuni incontri, nel pomeriggio di alcuni secondo-sabato del mese, per una condivisione delle proprie esperienze personali del vuoto. Chi fosse interessato, contatti direttamente Riccardo o Francesca.

Termino anticipando il brano che troverete a conclusione del programma allegato: 

Ringrazio chiunque verrà a condividere il silenzio dello Zazen e l’ascolto del Vangelo nei giorni feriali, andando al lavoro o a scuola, oppure tornando. Sarà conforto reciproco tra compagni di viaggio. Quando nessuno potrà venire, nell’ascolto del silenzio in solitudine, la vicinanza delle stelle… e dei bambini affamati che guardano al cielo. Grazie!

Sabato 5 settembre, sede Vangelo e Zen, Via Palermo 11, Milano: Ritiro del sabato dalle 07,00 (oppure 09,00)

Domenica 6 settembre, presso Missionari Saveriani, Via Don Milani 2, Desio, MB, Eucaristia ore 11,00 (possibile momenti di meditazione senza assembramenti)

Nessun tag per questo post.

Lascia una risposta

Devi essere autenticato per aggiungere un commento.